tutori per alluce valgo

L’ alluce valgo si manifesta quando la testa del primo metatarso si allontana dalle altre e l’ alluce sia avvicina alle altre dita, spesso sovrapponendosi e causando dolore. I primi stadi di questa deformazione hanno ripercussioni solo di tipo estetico ma, quando la situazione peggiora, convivere con questa patologia può essere molto difficile.

Quando la deambulazione è compromessa, quando il dolore non ci permette più di indossare nemmeno calzature comode, allora l’ intervento chirurgico è sicuramente la soluzione da tenere più in considerazione. Ma se, per qualsiasi ragione, non possiamo o non vogliamo affrontare il bisturi, in commercio esistono molti strumenti per poter alleviare il dolore che questa deformazione causa. Tutti i modelli presentati in questo articolo non hanno la pretesa di correeggere definitivamente l’ alluce valgo, diffidate da chi lo sostiene. Hanno semplicemente la funzione di ritardarne il processo evolutivo se portati con costanza ed evitare algie data dall’ iperpressione dell’ alluce contro le altre dita o contro la tomaia della calzatura. Ecco di seguito alcuni modelli:

DIVARICATORI: questi piccoli ausili vengono utilizzati quando la deformazione non ha ancora raggiunto livelli critici. Servono per dividere l’ alluce che va a premere contro il secondo dito e spesso causa dolore. arrossamenti, danni all’ unghia o ipercheratosi interdigitali. Sono costruiti in silicone medicale e quindi non danno problemi di allergie. Possono essere utilizzati con calzature a pianta larga e punta arrontondata. Agli ultimi modelli è stata aggiunta anche una guaina tubolare elastica che permette di indossarli comodamente, senza il rischio di perderli, in ciabatte, sandali e calzature a punta aperta. Possono essere indossati anche durante la notte per evitare il peggioramento della valgizzazione. Una caratteristica del silicone è la sua capacità di mantenere la forma originaria: nel corso del tempo non subirà modifiche o schiacciamenti e quindi potrà essere utilizzato per svariati mesi. Questi divaricatori sono commercializzati in tre differenti misure da scegliere in base al numero di scarpe o alla gravità della deformazione.

Attenzione: quando l’ alluce valgo è molto grave questi ausili non sono indicati in quanto tendono a ruotare mossi dalla spinta del dito.

DIVARICATORI NOTTURNI: sono dei tutori studiati per cercare di riportare l’ alluce nella corretta posizione. A differenza dei modelli precedenti in silicone, questi tutori hanno una funzione attiva in quanto danno a noi la possibilità di decidere quanto divaricare il dito. Sono costruiti in plastica e tramite un cinturino regolabile in velcro applicano una spinta contraria a quella esercitata dall’ alluce. E’ conveniente applicare una forza graduale per non incorrere in possibili danni all’ articolazione o piaghe nei punti di spinta. Posizionandosi anche sotto la pianta del piede ed essendo costruiti in materiale rigido non consentono nè la deambulazione nè la possibilità di indossare calzature. Alcuni medici fanno utilizzare tali dispositivi anche nell’ immediato post intervento per mantenere la varizzazione ottenuta chirurgicamente.

PROTEZIONE PER ESOSTOSI: una comoda guaina in tessuto elastico con inserito al suo interno un particolare cuscinetto di 3 mm in silicone medicale che va a coprire l’ esostosi del primo metatarso e la sovrastante borsite. I modelli migliori hanno un olio che serve per proteggere la pelle e per ammorbidirla. Può essere indossato con la maggior parte delle calzature avendo uno spessore molto sottile. In estate, quando si indossano calzature più aperte, la guaina è visibile e per evitare questo inconveniente è stata create anche la protezione in silicone da infilare tramite un anello nel dito come la foto qui a fianco. Questo modello occupa meno spazio permettendo di indossare anche decolletè o ballerine. La terza variante di questo tipo di protezioni è dotata di un divaricatore in silicone per separare il primo dal secondo dito.

Toe Pro: un tutore alluce valgo dinamico articolato utile per correggere la deformazione dell’ alluce. Grazie al suo particolare snodo posto a livello del metatarso permette la deambulazione con tutore indossato. Può essere calzato con scarpe comode a pianta larga tipo tennis. Nel post intervento mantiene la corretta posizione del dito e protegge l’ area operata.

Questa voce è stata pubblicata in dalla rete. Contrassegna il permalink.